Home > Comunicati Stampa > Rimini Sun. Al via il Convegno di Federbalneri.

Rimini Sun. Al via il Convegno di Federbalneri.

Federbalneari Italia nell’Opening del Rimi Sun con il Convegno: 2020. No? Richieste ventennali per il rilancio del settore balneare. Ospite della giornata l’On. Daniela Santanchè: 20 anni di concessione, sono anche pochi, il Governo dovrebbe concedere 30 anni.

Federbalneari Italia si presenta nella giornata inaugurativa del Rimi Sun con il Convegno: 2020. No? Richieste ventennali per il rilancio del settore balneare. Ospite della giornata l’On. Daniela Santanchè che è intervenuta nel corso della Conferenza a sostegno degli imprenditori balneari: “Il Governo ha perso una grande occasione con il Semestre Europeo – ha introdotto il deputato di Forza Italia – Altri Paesi dell’Unione Europa sono un passo avanti, non solo la Spagna, perfino la Grecia. Non possiamo più perdere altre quote di mercato. Le potenzialità turistiche dell’Italia non hanno uguali , ma la burocrazia e le leggi rallentano lo sviluppo del settore. Il percorso che porterà ad una Legge di riforma sarà lungo, ma bisogna iniziare questa battaglia.

In attesa, infatti, che la Corte di Giustizia Europea si pronunci sulla scadenza del 2015 e che di conseguenza il Governo prenda una decisione sul “Doppio Binario, il settore balneare rischia il tracollo. Il 2016 è dietro l’angolo. La Legge 296/2006 mette a riapro le imprese e Federbalneari, ribadendo la soluzione alla Bolkestein, conferma il principio che tutte le concessioni demaniali esistenti in Italia sono state già rilasciate mediante procedure competitive di selezione visto il contenuto dell’art. 18 del reg. nav. mar. che è norma tutt’ora valida ed efficace nel quadro normativo nazionale. “L’art. 18, dunque, già prevede e disciplina una procedura per il conferimento di concessioni demaniali marittime caratterizzata da elementi di competitività ed evidenza pubblica.

Ancora l’On. Santanchè : 20 anni di concessione, sono anche pochi , ragionando in termini imprenditoriali, il Governo dovrebbe concedere 30 anni agli imprenditori per gli investimenti e restare competitivi sui mercati internazionali. I Paesi che si affacciano sul mediterraneo stanno battendo l’Italia sul turismo, perché si affidano ad altre leggi.

Anche L’on. Lara Comi del Ppe interviene, inviando una missiva da Bruxelles che recita così : “ Il Vostro Convegno rappresenta un tappa cruciale del percorso verso una piena valorizzazione del ruolo dei balneari in Italia. Come parlamentare europea mi batto da tempo perché vengano ascoltate le vostre richieste e rispettati i vostri diritti. Federbalneari Italia è un interlocutore di rilievo, avendo da sempre perseguito l’obiettivo delle concessioni ventennali come strategia utile a progettare il futuro di un comparto essenziale per il turismo italiano.

Conclude il Presidente Papagni: “Rappresentiamo gli imprenditori, dobbiamo ragionare in modo costruttivo, salvaguardare gli investimenti fatti e pensare al futuro. La costruzione dei Distretti Balneari, con opere di difesa della costa, programmi di ammodernamento dei Litorali, piste ciclabili e quanto si può fare per migliorare l’ambiente in cui operano le imprese balneari, la comunità residente ed il sistema ricettivo e di accoglienza.

Lettera dell’On. Comi

IMG_3156IMG_315312068012_10206696525803991_1702856277_n

Leave a Reply