Home > Comunicati Stampa > Da più di 20 anni, il Mare è pronto per i Grandi Eventi Sportivi

Da più di 20 anni, il Mare è pronto per i Grandi Eventi Sportivi

Tra i partner della 42° esima edizione della Roma Ostia non poteva mancare Federbalneari Roma , l’Associazione che riunisce 50 impianti balneari del Litorale Romano aderenti a Confimprese Italia – Confapi.

Come Presidente di Federbalneari Roma, posso affermare con orgoglio di partecipare ad un evento internazionale, con la consapevolezza che questo tipo di iniziative sono necessarie alla città di Roma per intraprendere quel percorso di valorizzazione turistica e promozione internazionale. Sono, infatti, 20 anni che la Roma Ostia Half Maraton posiziona la nostra città nel ghota delle manifestazioni sportive.

Il brand di Roma Capitale, infatti, se coniugato con i servizi offerti dalla balneazione, può creare un valore aggiunto per l’economia del litorale, e di ritorno anche per l’economia romana”.

In questi giorni la città di Roma si sta muovendo per organizzare un altro grande evento sportivo, uno dei più importanti al mondo. Le Olimpiadi 2024.

Il Comitato organizzatore ha di recente comunicato le location principali dove sono state previste le manifestazioni sportive, tra cui il Beach Volley al Circo Massimo, il Nuoto in acque libere presso il Bacino Remiero di Roma, ma purtroppo il Litorale romano non compare in nessuna delle aree designate.

Pochi sanno che Ostia è sede di due Centri di preparazione olimpica, un eccellenza che la rende unica in tutta Italia , il Pala Filjkam per il Judo, lotta, karate, arti marziali ed il Polo Natatorio per il nuoto,

pallanuoto, nuoto di fondo, nuoto sincronizzato e nuoto per salvamento; è anche sede di corsi del Settore Istruzione Tecnica della Federazione Italiana Nuoto.

Ma il Comitato Promotore ha scelto bene nel non considerare il Lido di Ostia per il 2024, anche se amministrativamente è un Municipio di Roma, perché niente è stato fatto in termini politici, negli ultimi 30 anni per rilanciare e modernizzare il mare della Capitale. Giusto, dunque non pianificare al momento attività ad Ostia, perché il Litorale attualmente si presenterebbe sprovveduto e degradato all’appuntamento internazionale, ma c’è tempo, per questo il Presidente Papagni rivolge un appello al Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti “ Caro Nicola, questa è una grande opportunità per cambiare il volto della città, ed anche della città sul Mare. Gli ultimi investimenti in infrastrutture a Roma risalgono proprio alle olimpiadi del 1960. Appartengono al periodo di quella grande manifestazione sportiva La Via Olimpica, i sottopassi del Lungotevere al Palazzetto dello Sport, il Palaeur.

Allora non perdiamo anche quest’ultima occasione per intervenire sul Mare di Roma che necessita di nuova viabilità, la Via del mare e la Colombo manifestano inadeguatezze, come la Ferrovia Roma Lido che andrebbe modernizzata, serve potenziare la ricettività e ripianificare il lungo mare di Ostia.

Un progetto che non deve essere solo per i cittadini di Ostia, ma anche per i romani e soprattutto per i turisti. Roma ha un enorme bisogno di sport, cultura, intrattenimento, turismo.

Si potrebbe iniziare proprio dal mare per un Piano di rilancio della Capitale per il turismo internazionale, sportivo e convegnistico. Siamo in odore di Olimpiadi. Come non cogliere questa occasione? Conclude Papagni: “Federbalneari Roma non mancherà comunque all’appuntamento, sarà al traguardo, domenica 13 marzo, ad accogliere atleti provenienti da tutto il mondo che chiuderanno la prova agonistica nella Capitale sul mare”.

Leave a Reply